Il business plan

Ogni nuova impresa nasce a partire da un business plan.

Il business plan è un documento sintetico che indica i passi da seguire per costituire l'impresa e identifica le principali azioni che verranno intraprese nel primo triennio. Si tratta, quindi, di uno studio di fattibilità finalizzato alla presentazione di un'idea imprenditoriale e alla valutazione dei risultati economici attesi.

L'obiettivo principale di un business plan è di convincere coloro che lo leggono che l'attività imprenditoriale proposta è realizzabile e può generare un reddito sufficiente a remunerare gli investimenti dei soci e dei finanziatori esterni. Pertanto esso deve dimostrare in maniera rigorosa la validità commerciale del progetto proposto.

I destinatari del business plan sono:
- L'aspirante imprenditore, che vuole capire quante probabilità di successo ha la sua idea imprenditoriale. L'attenta preparazione del documento rappresenta per l'imprenditore una opportunità unica per esaminare tutti gli aspetti della nuova attività, permettendo così di valutare tutte le possibili conseguenze derivanti dalle diverse strategie finanziarie, produttive, organizzative e commerciali.

Dopo che l'impresa è stata avviata l'imprenditore stesso e i suoi collaboratori possono trarne una guida utile per la gestione dell'impresa. Per assolvere a questa funzione è però necessario che il business plan venga periodicamente rivisto e aggiornato.

- Gli investitori e i finanziatori esterni, che devono decidere se finanziare la realizzazione dell'idea imprenditoriale. Essi verificheranno che gli autori abbiano una solida padronanza della dinamica dell'impresa e del settore in cui intendono operare e soprattutto come questa padronanza possa servire ad assicurare un risultato positivo e un buon profitto.

È un fondamentale documento di analisi sul quale i potenziali investitori o finanziatori possono basare la propria valutazione circa la convenienza o meno a partecipare al progetto. Un efficace business plan deve convincere il potenziale investitore o finanziatore di aver individuato una buona opportunità di investimento o un cliente solido che probabilmente non incontrerà problemi strutturali nel corso del progetto.

La stesura di un business plan permette di:
- apportare modifiche anche rilevanti alla propria idea imprenditoriale senza per questo dover sostenere costi eccessivi.
- evitare di imbarcarsi in attività che richiedono un ingente impiego di capitali senza alcuna prospettiva di rientro.
- ottenere maggiore facilità di accesso a fonti di finanziamento.

Il business plan deve avere un taglio professionale, ma deve essere scritto in un linguaggio molto chiaro, perché verrà letto da persone che possono anche non avere alcuna conoscenza tecnica specifica del particolare settore in cui l'impresa intende operare. deve essere curato e preciso sia nel contenuto e che nella forma di presentazione.

Le informazioni contenute copriranno diverse aree: dalla presentazione del gruppo imprenditoriale all'analisi del settore dell'attività oggetto d'impresa, unite alla descrizione della formula imprenditoriale che si intende realizzare.

Il business plan deve essere:
- sintetico, ma esauriente
- comprensibile anche ai non esperti di quell'area
- credibile, cioè basato su previsioni realistiche e facilmente verificabili
- realista, ossia consapevole delle difficoltà che attendono l'impresa
- completo in merito a tutti i dati economico-finanziari.

© Provincia di Bologna.